Partita per la Vita!

Torna Indietro

Sabato 10 ottobre 2015: PARTITA PER LA VITA

Primo incontro ufficiale della Nazionale Fonicap contro i Campioni dell'Hellas Verona '85.
La partita si disputerà a Verona il 10 ottobre alle ore 15,00 presso lo stadio di via Sogare.
Ingresso a donazione libera con ricavato devoluto a FONICAP per il finanziamento degli studi spontanei sul cancro del polmone.

Comunicato stampa

Oggi (martedì 6 ottobre, NDR), in Sala Rossa al Palazzo Scaligero, il presidente Antonio Pastorello ha presentato la gara benefica “Partita per la vita”, fra ex campioni Hellas Verona e medici della Nazionale Fonicap (Forza operativa nazionale interdisciplinare contro il cancro al polmone).

Erano presenti: Andrea Sardelli, consigliere provinciale delegato allo Sport; dottor Antonio Santo, presidente nazionale Fonicap e coordinatore responsabile del GIVOP - Gruppo Interdisciplinare Veronese di Oncologia Polmonare - presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona; Vladimiro Basilio, capitano nazionale Fonicap e paziente del Givop.

Hanno partecipato per gli ex campioni Hellas Verona: Domenico Penzo, Sergio Guidotti, Emiliano Mascetti, Piero Fanna e il mister Osvaldo Bagnoli.

La partita si disputerà sabato 10 ottobre alle ore 15, nello Stadio Olivieri di via Sogare a Verona. L'ingresso sarà a offerta libera e il ricavato sosterrà la ricerca clinica spontanea sul cancro del polmone e la promozione del network Fonicap (www.fonicap.it), che è il riferimento nazionale per la diagnosi e cura delle neoplasie toracico-polmonari. Rispetto a qualche anno fa, oggi si può dare a molti pazienti non solo la speranza ma anche gli strumenti per accedere subito alle strutture più qualificate evitando dannose perdite di tempo.

Presidente – Pastorello: «Oggi siamo qui a presentare la “Partita della Vita” assieme ad alcuni degli sportivi che, in passato, hanno dato tanto alla nostra città e continuano a farlo ancora oggi. I giovani hanno bisogno di esempi come loro, che negli anni si sono contraddistinti per i valori morali che hanno saputo dimostrare. Questi ex giocatori hanno deciso di scendere in campo per contribuire alla battaglia contro il tumore al polmone. Speriamo che la partita di sabato, oltre a raccogliere fondi, possa regalare un sorriso e un momento di spensieratezza alle persone affette da questa malattia».

Presidente nazionale Fonicap e coordinatore responsabile del GIVOP - Santo: «Ringrazio questi ex campioni che hanno risposto con entusiasmo e in modo quasi immediato alla mia proposta. La partita che abbiamo organizzato servirà ad uno scopo ben preciso: stiamo raccogliendo fondi per la fondazione Fonicap e lo studio spontaneo della malattia, svincolando in parte la ricerca dalle esigenze delle case farmaceutiche e consentendo quindi ai medici di avere maggiore autonomia. L'evento è l'occasione per scendere in campo tutti assieme e unire le forze per sconfiggere questa malattia che è molto diffusa nella popolazione: sono quasi 40 mila i nuovi casi registrati ogni anno solo in Italia. Infine, una raccomandazione che mi permetto di fare: il modo migliore per sconfiggere il cancro al polmone è quello di non prenderlo e per fare in modo che ciò avvenga è necessario non fumare, poiché il fumo è responsabile di circa l'85% dei casi di tumore al polmone».

Paziente del Givop – Basilio: «Vorrei dare un messaggio di speranza alle persone che, come me, sono affette dal cancro al polmone, perché, grazie al lavoro del professor Santo e della sua fondazione, abbiamo un supporto valido e competente da parte di persone che hanno un cuore grande e che si mettono a completa disposizione del paziente».

Mister – Bagnoli: «A me, come del resto a tutti i calciatori presenti sabato, fa molto piacere disputare questa partita, anzi, personalmente vorrei avere qualche anno in meno per poter scendere in campo in prima persona. Con la nostra associazione di ex calciatori del Verona ci occupiamo di solidarietà e puntiamo ad aiutare le persone attraverso il calcio, anche per questo non potevamo rifiutare l'invito del dottor Santo».

Verona, 6 ottobre 2015
Telefono: 045.9288777-678 Fax: 045.9288608
E-mail: [email protected]
Referente: Martina Ferrari

Con il contributo non condizionante di: